Sotto accusa la legge sulle Opzioni Binarie in Israele

Sotto accusa la legge sulle Opzioni Binarie in Israele

Il mondo delle opzioni binarie cerca di fare muro contro la legge israeliana sulle opzioni binarie.

Messe al bando definitivamente dall’ultima attesissima legge, non ancora entrata in vigore, le opzioni binarie in Israele sono destinate a far parlare ancora di sé.
Sarebbe infatti giunta alla Corte Suprema israeliana una contestazione da parte dei legali rappresentanti di Yossi Herzog, proprietario del gruppo di opzioni binarie Yukom Communications Ltd, e azionista di società che forniscono servizi di call center a diversi marchi di opzioni binarie.

Un nome noto alle cronache quello di Herzog, perché tirato in causa più volte quando si parla del coinvolgimento delle sue società in situazioni poco chiare.

Bisogna aspettare che la Corte Suprema si esprima sull’appello del signor Herzog. in caso di riscontro positivo, sarebbe davvero l’ennesima beffa per una legge invocata da tutto il mondo, già modificata e stravolta per potersi guadagnare il benestare del parlamento israeliano.

Le opzioni binarie e il lavoro

Chi, come Herzog, difende le opzioni binarie, fa appello alle migliaia di posti di lavoro creati dall’indotto, e ritiene che la pressione mediatica dia un’eco esagerata al fenomeno delle truffe legate alle opzioni binarie.

La Corte Suprema israeliana in passato ha annullato leggi o azioni governative che ha giudicato illecite o contrarie ai diritti delle persone. Il ricorso si basa sul fatto che si va a vietare qualcosa che è lecito in altre giurisdizioni.

Da mesi chi opera nel settore delle opzioni binarie è preparato all’entrata in vigore della legge che dovrebbe cancellarle da Israele.
Qualcuno ha spostato i propri affari all’estero, qualcun altro ha “cambiato pelle” ai propri affari. E c’è chi, come Herzog, non si arrende e tenta di mantenere vivi i propri affari a colpi di carte bollate.

Il binomio opzioni binarie e Israele è stato finora sinonimo di truffe e di telemarketing violento. Nel paese hanno sede i call center che quotidianamente raggiungono tutto il mondo con chiamate pressanti e fastidiose. In tanti, da Israele, si sono lasciati convincere ad investire, buona parte di loro se ne sono pentiti.

Se anche voi rientrate nella categoria non esitate a contattare i nostri legali, nel caso in cui la società che vi ha contattato non ha agito in maniera corretta o trasparente vi aiuteremo a chiedere indietro quanto sottratto indebitamente.
Contattateci qui per qualsiasi informazione.

 

Related Posts

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.