Cosa fare in caso di incidente stradale

Cosa fare in caso di incidente stradale

Cosa fare in caso di incidente stradale in Italia per ottenere il risarcimento dei danni.

Un incidente stradale può comportare danni materiali ai veicoli o ad altre cose, ma può anche causare il ferimento delle persone coinvolte o, nei casi più gravi, la morte di queste.

Sei rimasto coinvolto in un incidente stradale in Italia?

Per non avere sorprese ed al fine di ottenere il giusto risarcimento, contattateci, uno dei nostri specialisti esperto in materia di risarcimento dei danni, saprà come aiutarvi per farvi ottenere un giusto risarcimento.

La procedura di risarcimento dei danni, se non supportati da un avvocato esperto, può infatti apparire insidiosa.

A tal riguardo, per semplificare la procedura di risarcimento ed ottenere il giusto indennizzo in tempi celeri, qualora le parti coinvolte siano d’accordo in merito ai fatti, è opportuno redigere la cosiddetta constatazione amichevole dell’incidente.

In tal caso, ricordatevi sempre di compilare il modulo CID in ogni sua parte e di farlo firmare anche all’altro conducente.

Successivamente, entro tre giorni dall’incidente, dovrete comunicare l’accaduto alla vostra compagnia assicurativa, inviando il Modulo CID e rivolgervi ad un avvocato per procedere con la procedura di risarcimento dei danni.

Qualora nell’incidente siano coinvolti soltanto due veicoli, entrambi assicurati, immatricolati entrambi in Italia (esclusi i ciclomotori e le macchine agricole) e vi sia stato un urto diretto tra gli stessi, sarà applicabile la procedura di “Indennizzo diretto”che, vi permetterà di ottenere il risarcimento direttamente dalla vostra compagnia assicurativa, che liquiderà il danno facendosi poi rimborsare dalla compagnia assicuratrice di chi ha provocato l’incidente.

La procedura di indennizzo diretto non può essere attivata quando:

  • non c’è stato un impatto tra i due veicoli;
  • dall’incidente sono derivate gravi lesioni che portano ad una invalidità permanente superiore al 9% (si tratta delle c.d. macro lesioni).

Attenzione: in tutti gli altri casi, si applica la procedura ordinaria e il danneggiato dovrà rivolgere la propria richiesta risarcitoria direttamente al danneggiante e alla sua compagnia assicurativa.

Al fine di ottenere il risarcimento dei danni, entro e non oltre due anni dall’incidente, occorrerà inviare una richiesta di risarcimento dei danni a mezzo raccomandata alla compagnia assicurativa ed alla controparte. La richiesta dovrà contenere necessariamente le seguenti informazioni:

  • data, luogo e ora del sinistro;
  • tipo e targa dell’altro veicolo;
  • compagnia di assicurazione dell’altro veicolo;
  • cognome, nome, indirizzo del conducente dell’altro veicolo e le generalità del proprietario dell’altro veicolo (se persona diversa dal conducente);
  • descrizione dettagliata dell’incidente e della tipologia dei danni riportati.

In caso di lesioni personali, allegare alla richiesta la documentazione rilasciata dal pronto soccorso. Se presenti dei testimoni, occorrerà anche indicare i loro nominativi e le autorità eventualmente intervenute.

Successivamente, la compagnia assicurativa dopo aver proceduto con gli opportuni accertamenti ed avere ottenuto tutta la documentazione completa, nei termini previsti dalla legge, dovrà formulare un’offerta al danneggiato, oppure – in alternativa – deve specificare le motivazioni per cui non ritiene di fare offerte.

Nel caso la compagnia assicurativa, dovesse rigettare la richiesta risarcitoria, oppure dovesse formulare un’offerta risarcitoria non soddisfacente, si dovrà necessariamente procedere con la procedura di negoziazione assistita così da tentare di raggiungere un accordo con la compagnia assicurativa, in caso negativo ci si dovrà rivolgere all’autorità giudiziaria.

Se chi ha causato l’incidente si dà alla fuga, impedendo così la sua identificazione, oppure nel caso il mezzo di controparte non sia regolarmente assicurato, il danneggiato non perderà il proprio diritto ad ottenere il risarcimento. Infatti, in tal caso potrà rivolgersi al Fondo di garanzia per le vittime della strada. Il Fondo risarcisce i danni alla persona e risponde anche per i danni alle cose il cui ammontare sia superiore a 500 euro.

Cosa succede in caso di incidente provocato da un veicolo straniero?

Se si rimane coinvolti in un incidente in Italia che sia provocato da un veicolo immatricolato all’estero, bisognerà rivolgersi all’Ufficio Centrale Italiano (UCI), trasmettendo la richiesta di risarcimento mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.

Tale istituto provvederà a mettersi in contatto con la compagnia assicurativa estera, che in tal caso nominerà una compagnia assicuratrice italiana cui affidare la trattazione del sinistro.

Se invece si rimane coinvolti in un incidente all’estero?

Ai sensi di una direttiva UE, le imprese assicuratrici sono obbligate a nominare un mandatario alla liquidazione dei sinistri in ogni Paese dello Spazio Economico Europeo, ad esclusione del Paese in cui hanno la propria sede legale, i residenti in Italia che siano rimasti vittime di un incidente stradale all’estero – incidente avvenuto in un Paese del Sistema Carta Verde e provocato da un veicolo immatricolato e assicurato in un Paese dello Spazio Economico Europeo – potranno chiedere il risarcimento danni direttamente alla compagnia nominata in Italia, quale mandataria della compagnia con cui è assicurato il responsabile del sinistro. In tal caso, occorrerà eseguire una particolare procedura al fine di conoscere l’impresa assicuratrice designata a risarcire i danni per conto dell’impresa estera.

Lo Studio Legale Internazionale Boccadutri è in grado di fornire un concreto supporto in tutte le fasi sia quella stragiudiziale sia in quella giudiziale nel caso non si riesca a trovare un accordo con la Compagnia Assicuratrice in caso di incidente stradale in Italia.

Se siete stati coinvolti in un incidente stradale e desiderate avere maggiori informazioni e assistenza legale, lo Studio legale Boccadutri può aiutarvi a ottenere li risarcimento danni. Chiamate il nostro team di avvocati al +39 0294751635  o contattateli via e-mail:[email protected].

Oppure inserisci qui sotto il tuo Nome e Numero di telefono, entro 24h ti contatteremo.

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196.

Non importa dove vi troviate in Italia, la nostra presenza a Palermo, Roma e Milano consentirà di assistervi e  di gestire in modo efficiente le vostre richieste di risarcimento danni.

Cosa fare in caso di incidente stradale ultima modifica: 2016-05-27T11:17:28+00:00 da Calogero Boccadutri

Related Posts

1 Comments

Leave A Reply